Relazioni di coppia

Un incontro (im)possibile: Piccoli gesti, grandi gesti d’amore

Un’ulteriore differenza tra uomini e donne secondo John Gray sta nel significato che attribuiscono ai piccoli e ai grandi gesti d’amore.

Gli uomini tendono a voler compiere verso la propria donna grandi gesti, ad esempio accumulare il denaro necessario per trasferirsi in una casa più grande o per regalarsi una vacanza in un posto da sogno. Vorrebbero sentirsi un po’ degli eroi. Focalizzandosi su questi gesti grandi e a lungo termine, tendono a trascurare molti piccoli gesti quotidiani: invitare la compagna fuori a cena, farle dei complimenti, trascorrere una serata a parlare con lei. Nella mente dell’uomo, il grande gesto giustifica queste dimenticanze: nella mente della sua compagna no. Per rafforzare il concetto, Gray si spinge a dire che “per una donna le piccole cose sono importanti quanto le grandi. In altre parole, per una donna un’unica rosa conta quanto il pagamento dell’affitto di un mese”. Probabilmente le due cose non sono così equivalenti neanche per la donna, quello che è certo però è che i grandi gesti non le bastano se non sono accompagnati anche dai piccoli gesti.

Il-Cavaliere-del-re

Gray fa l’esempio di un medico di successo, con grandi guadagni, orgoglioso della vita comoda che garantiva a sua moglie e ai suoi figli. Garantirle la vita comoda era il grande gesto che lui sentiva di fare per sua moglie. Il grande carico di lavoro lo portava ovviamente a tornare a casa tardi la sera, e…trovava invariabilmente la moglie insoddisfatta, cosa di cui non riusciva a capacitarsi. Il medico non comprendeva che più lui guadagnava per sua moglie, meno tempo passava con lei…e sua moglie voleva proprio questo tempo e i piccoli gesti di attenzioni che lui avrebbe potuto darle in questo tempo. Quando con l’aiuto di Gray il medico si rese conto di questa dinamica, decise di rallentare il suo ritmo lavorativo così da poter trascorrere più tempo assieme alla moglie, e lei apprezzò questo molto più dei soldi che lui voleva guadagnare per lei.

Un altro errore commesso spesso dagli uomini è che durante il corteggiamento offrono mille piccole attenzioni alla compagna, che non raramente si innamora di loro proprio per questa loro insistenza, ma una volta che la relazione è stabile si dimenticano gradualmente di queste attenzioni e divengono pigri. Inconsciamente danno per scontato che la relazione rimarrà sempre stabile in quel modo…e non è vero. Una relazione non rimane mai uguale a se stessa: ogni giorno se viene coltivata cresce, se non viene coltivata decresce.

John Gray offre quindi dei suggerimenti circa le piccole attenzioni da dedicare alla compagna: abbracciarla appena si torna a casa e abbracciarla spesso durante la giornata; farle dei complimenti; farle le coccole anche quando non si ha intenzione di fare l’amore; portarle piccoli regali; organizzare piccoli viaggi; sorprenderla con un bigliettino scritto da voi; non rispondere al telefono quando state parlando con lei; interessarsi a com’è stata la sua giornata.

Immagine correlata

Questi sono piccoli gesti che, ripetuti ogni giorno, ogni giorno valgono come un grande gesto d’amore!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...